“Promozione della salute e del benessere”

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

“Promozione della salute e del benessere”. Proff. V. Antonelli (coordinatore), P. Ciceri Matt, M. Paltenghi.

Il progetto "Promozione della salute e del benessere” intende proporre una serie di iniziative che possano promuovere il benessere personale e sociale a scuola.

Obiettivi:

  • prevenzione primaria di comportamenti dannosi per la propria salute;
  • promozione del benessere personale e sociale a scuola;
  • informazione, esauriente e scientifica, sulle conseguenze fisiologiche legate all’uso sporadico o regolare di sostanze ritenute stupefacenti o dannose alla salute; sensibilizzare rispetto alle ricadute psicologiche e sociali insite nell’uso e nell’abuso di sostanze stupefacenti o che generano dipendenza;
  • far conoscere la rete di servizi d’assistenza e d’intervento disponibili sul territorio; promuovere il rispetto di sé, dei compagni e dell’ambiente scolastico;
  • analizzare le relazioni interpersonali tra allievi e tra docenti e allievi che influiscono sul clima dell’istituto.  

 Attività

  • approfondire, anche mediante una specifica indagine, l’ambito delle relazioni all’interno delle classi (ricerca sulle competenze sociali nell’ottica di prevenire eventuali fattori di stress scolastico);
  • rivisitare e discutere con gli studenti una “carta” delle principali regole di convivenza nell’istituto (promozione di una giornata speciale dedicata al rispetto di sé, degli altri e degli spazi utilizzati a scuola);
  • vista la richiesta degli studenti, approfondire il tema delle tossicodipendenze (canapa, psicofarmaci, calmanti,…) con attività analoghe a quelle proposte sul tema del consumo di alcol;
  • organizzare almeno una conferenza/dibattito, aperta anche ai genitori, su un tema da definire (autostima, crescita adolescenziale, ruolo dell’adulto confrontato con i comportamenti a rischio dei giovani, ecc.)
  • sviluppare un’azione di sensibilizzazione per i docenti (in particolare i ddc) in merito ai segnali di “disagio” (dipendenze) da parte degli studenti.